Seguiamo attentamente la situazione del rilascio dei visti elettronici per visitare alcune regioni della Federazione Russa. Recentemente sempre più spesso appaiono le pubblicazioni, in cui si tratta di vari siti di agenzie di viaggio e discutibili intermediari che guadagnano sui servizi per l’ottenimento dei visti elettronici nella Federazione Russa. Il costo di tali servizi è molto alto e varia dai 15 ai 40 euro. Naturalmente non contestiamo in nessun modo il diritto degli stranieri di spendere i soldi a loro esclusiva discrezione, ma vorremmo ricordare che il menzionato visto elettronico per visitare alcune regioni della Russia è gratuito e viene ottenuto esclusivamente tramite il sito del Ministero degli Affari esteri della Russia evisa.kdmid.ru. Per ottenerlo non sono necessari inviti, conferme della prenotazione degli alberghi o qualsiasi altro documento comprovante lo scopo del viaggio nella Federazione Russa.

Il visto elettronico viene rilasciato entro 4 giorni di calendario dalla data di presentazione della richiesta compilata. Pertanto qualsiasi promessa delle strutture intermediarie di accelerare anche grazie al versamento del supplemento in denaro l'esame della richiesta e ottenere un "visto urgente" è infondata. Inoltre, l'intermediario che ottiene un visto elettronico per qualcuno non è al sicuro da errori durante la compilazione dei dati personali, il che può causare il diniego al viaggiatore straniero di passaggio attraverso il confine russo.

Va anche ricordato che il visto elettronico come, del resto anche il visto cartaceo non garantisce l'ingresso nella Federazione Russa. La decisione finale sull'ingresso di un cittadino straniero nel paese viene presa al varco di frontiera dello stato il che corrisponde in generale alla prassi internazionale.

Nei massmedia si possono anche trovare molti commenti sulle difficoltà di attraversare il confine di stato e espulsione di cittadini stranieri dalla Russia a causa di errori nel visto elettronico o violazione del periodo del soggiorno. L'analisi di queste cause conferma una circostanza: disattenzione banale e inadempienza alle istruzioni per l’ottenimento di e-visto che costutuiscono la parte integrante del processo di compilazione della richiesta. Le istruzioni contengono spiegazioni dettagliate con esempi di compilazione corretta di cognome, nome, anche di come scrivere delle lettere con segni diacritici, altri dati personali. Una grande parte delle istruzioni e` dedicata al calcolo corretto del periodo di soggiorno e della data di uscita dalla Russia di uno straniero per evitare la responsabilità amministrativa per violazione della legge russa sull'immigrazione.

In conclusione vorremmo sottolineare che il visto elettronico viene rilasciato in conformità a una richiesta personale di un cittadino straniero e non di strutture intermediatarie. Dalla correttezza della compilazione di tale richiesta dipende quanto piacevole sarà il suo viaggio in Russia.