Si avvisano i gentili richiedenti che a causa della situazione epidemiologica i servizi dell`Ufficio consolare possono subire delle interruzioni. A questo proposito si prega di programmare le visite all'Ufficio per il periodo dopo la cancellazione delle misure ristrettive per lo spostamento fra le regioni.

Si avvisano i gentili visitatori che i pagamenti dei diritti consolari si accettano presso la cassa dell`Ufficio consolare con carte e bancomat

Si avvisano i gentili visitatori che   l`accesso all’Ufficio consolare a causa della situazione COVID-19 prevede l’obbligo di indossare mascherina e guanti, nonché la misurazione della temperatura e uso di liquidi disinfettanti per le mani all`ingresso.

Non è consentito l`accesso agli uffici consolari di persone con febbre e altri sintomi da infezione virale (tosse ecc.).

I servizi consolari saranno prestati nel pieno rispetto del distanziamento fra i visitatori. A tale fine nei locali dell’Ufficio consolare non è ammessa la presenza di più di cinque persone contemporaneamente.

Ufficio Consolare ringrazia i visitatori per la comprensione nella situazione venutasi a creare

L'Ufficio Consolare riceve solo su appuntamento

 

 

Annunci

Indietro

L'informazione sulla realizzazione del Sistema Tax Free nella Federazione Russa

Gentili ospiti della Federazione Russa!

Il sistema di rimborso dell’imposta sul valore aggiunto (sistema Tax Free) sul territorio della Federazione Russa è in vigore nella Federazione Russa da aprile 2018. Il diritto per richiedere il rimborso dell’imposta sul valore aggiunto hanno tutti i cittadini dei paesi esteri che non fanno parte dell’Unione Economica Euroasiatica  (UEE – Bielorussia, Kazakistan, Kirghistan, Tagikistan, Russia).

Per richiedere il Tax Free bisogna acquistare le merce da un rivenditore durante un giorno a fronte di una spesa minima di 10.000 rubli (circa 130 euro) compresa la tassa nei punti di sistemazione delle organizzazioni delle attività di vendita al dettaglio approvati dal Governo della Federazione Russa. I servizi per il rimborso dell’IVA forniscono alcuni rivenditori che si trovano nelle seguenti città:

1. Città di Saransk (Repubblica di Mordovia)
2. Città di Kazan (Repubblica del Tatarstan)
3. Città di Sochi (Regione di Krasnodar)
4. Città di Volgograd (Regione di Volgograd)
5. Città di Kaliningrad (Regione di Kaliningrad)
6. Città di Krasnogorsk (Regione di Mosca)
7. Città di Nizhny Novgorod (Regione di Nizhny Novgorod)
8. Città di Rostov sul Don (Regione di Rostov)
9. Città di Samara (Regione di Samara)
10.  Città di Ekaterinburg (Regione di Sverdlovsk)
11.  Città di Mosca
12.  Città di San Pietroburgo

Il rimborso dell’IVA non può essere applicato ai prodotti che sono soggetti 
ad accisa, come alcolici e tabacco. Per ricevere il rimborso i prodotti 
devono essere esportati

tramite i punti di controllo l’elenco di cui è approvato dal Governo della 
Federazione Russa:

I. Punti di controllo per auto
1. Mamonovo (Gzhekhotki)

II. Punti di controllo aerei
2. Vladivostok (Knevichi)
3. Volgograd (Gumrak)
4. Ekaterinburg (Koltsovo)
5. Kazan
6. Kaliningrad (Khrabrovo)
7. Mosca (Vnukovo)
8. Mosca (Domodedovo)
9. Mosca (Sheremetyevo)
10. Nizhny Novgorod (Strigino)
11. Rostov sul Don (Platov)
12. Samara (Kurumoch)
13. San Pietroburgo (Pulkovo)
14. Saransk
15. Sochi

III. Punti di controllo marittimi
16. Il Grande porto di San Pietroburgo
17. Vladivostok
18.  Il porto passeggeri di San Pietroburgo

Le persone fisiche possono richiedere il rimborso delle tasse per un anno 
dalla data di acquisto dei prodotti, a condizione che saranno esportati 
entro 3 mesi dalla data di acquisto.
Per maggiori informazioni si può contattare gli operatori Tax Free che 
lavorano in Russia.

1. HI.SKY (http://hiskytaxfree.com/)
2. Global Blue (http://www.globalblue.com/)
3. Premier Tax Free (https://premiertaxfree.ru/)


  • null